martedì 6 dicembre 2022

Isola di Sant'Antioco

a sud ovest della Sardegna

Isola di Sant'Antioco
Posta a sud ovest della Sardegna, alla quale è unita da un istmo artificiale di circa 3 km., l'isola di Sant'Antioco fa parte dell'Arcipelago Sulcitano. Con una superficie di circa 109 kmq., Sant'Antioco è per ampiezza la quarta isola in Italia, presentando un territorio di età Oligo-Miocenica di origine vulcanica, tranne una piccola zona di formazione calcarea situata nella costa orientale.
A sud, la costa alterna tratti rocciosi a distese di sabbia, mentre oltre la spiaggia di Maladroxia, si ergono scogliere che custodiscono cale e insenature dalla straordinaria bellezza bagnate da un mare trasparente e d’intenso color turchese.
Sull’isola i due principali centri abitati sono Sant’Antioco e Calasetta, mentre gli altri insediamenti minori hanno per lo più carattere balenare, come Maladroxia e Cussorgia.

Sant’Antioco, sorta su un insediamento nuragico e successivamente sulle rovine della fenicia Sulcis (VIII sec. a.C.), si estende nella parte orientale dell’isola, dalle pendici del colle del Castello degradando verso il mare.
Il paese ha l'aspetto tipico dei borghi dei pescatori, con case basse e colorate, e strade strette pavimentate in pietra.
Nella parte alta dell’abitato sorge la parrocchiale di Sant’Antioco eretta nel sec. XII su sito paleocristiano con facciata tardo barocca. Affacciato sul golfo di Palmas, dominato dalla bella Torre Cannai (XVII sec.), Sant’Antioco fu uno dei porti più importanti del Mediterraneo da dove partivano navi cariche di preziosi estratti dalle miniere in tutta la regione.
Il piccolo porto d'attracco per i traghetti si trova vicino al centro abitato e al Porto Ponte Romano che rappresenta il vecchio porto commerciale. Il porto turistico si trova invece presso il lungomare De Pompeis.

A pochi minuti di strada si trova Calasetta, secondo comune dell’isola. Dal suo porto, dove ci s’imbarca per Carloforte, si possono raggiungere, verso ovest, tre bellissimi arenili, che sono la spiaggia di Sottotorre, spiaggia delle Saline e spiaggia Grande. Sull’estrema punta meridionale dell’isola e facilmente raggiungibile, è Capo Sperone, che affascina per la bellezza mozzafiato delle rocce a strapiombo sul mare. Da visitare il Museo Archeologico con Antiquarium e Museo Etnografico.
©Intour Project - sant'Antonio di Gallura (OT) p.iva 02429980903 c.f. RCCBTS68D43B354H - tutti i diritti sono riservati
powered by Infonet Srl Piacenza

Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK