martedì 16 luglio 2019
  • » Oristano e provincia itinerari

Cabras e il Sinis, S'Archittu e Bosa...

Oristano e provincia itinerari

L'oristanese è terra splendida, ancora in gran parte da scoprire, fuori dai flussi del grande turismo e, proprio per questo, ancora integra, originale, pura.

Prima ancora dei Fenici, furono le popolazioni nuragiche ad occupare il territorio dove oggi si trova Oristano. 

In questi luoghi si trovava quella che fu la sua progenitrice: Tharros, città fenicia sulle coste del Sinis e importante centro di scambi commerciali. 

La provincia oristanese è parte essenziale di quel museo naturale rappresentato dalla Sardegna, a cui aggiunge una delle sue maggiori peculiarità, vale a dire un innato senso di ospitalità di cui gli abitanti vanno fieri. 

Una terra particolarmente attraente dove si vive una dimensione umana, distante dai ritmi tumultuosi della vita moderna. L’Oristanese assomma diversi elementi geografici estendendosi nella parte occidentale della Sardegna, dal Campidano settentrionale alla regione della Planargia, comprendendo il Golfo di Oristano, a metà circa della costa occidentale, la desertica Penisola del Sinis, i numerosi stagni circostanti, il Monte Ferru, con i suoi caratteristici boschi e le oasi di verde a San Leonardo e a Santu Lussurgiu, il Guilcier (con Abbasanta) , il Barigadu (con Busachi). 

Il territorio provinciale ha un'altissima importanza ambientale; due dei sette parchi regionali ricadono nell'oristanese, quelli del Sinis-Montiferru e del Monte Arci, gli stagni salmastri della zona hanno rilevanza internazionale e sono compresi tra quelli protetti dalla Convenzione Ramsar, la fauna è rappresentata da una grande varietà ed alcune rarità.


Pagina 1 di 2   
  • a Mogoro - un un percorso fuori dal tempo
    sapori e profumi che ritornano protagonisti per un pomeriggio a Mogoro all’insegna di un clima di festa e allegria in un percorso gastronomico che vi trascinerà nelle strade del centro storico...
  • al Museo Civico di Cabras
    i Giganti di Mont'e Prama hanno scatenato mille tesi ed ipotesi tra gli appassionati e studiosi della materia. Chi sostiene che possano rappresentare figure mascherate, legate ad un culto o a un rito ancestrale...
  • accoglie i Giganti di Mont'e Prama
    numerosi ambienti accolgono raccolte di reperti archeologici provenienti principalmente dagli scavi effettuati nel siti di Tharros e di Cuccuru Is Arrius, a partire dagli anni cinquanta...
  • con un grande scoglio che la domina
    Si raggiunge percorrendo la strada litoranea Bosa-Alghero a circa….Km da Bosa e imboccando la strada non asfaltata sulla sinistra a cui si accede da un cancello...
  • piccola caletta di sabbia finissima
    è una perla incastonata nella natura selvaggia e incontaminata che fa da degna cornice a questo angolo di paradiso...
  • significa Acqua Dolce
    è caratterizzata da sabbia e ciottoli bagnati da un mare è limpido e trasparente con un bianco scoglio basso che la divide in due...
  • è la spiaggia principale di Bosa Marina
    nel cuore del centro abitato, si tratta di un'ampia spiaggia di sabbia medio fine, bagnata dalle acque trasparenti che digradano dolcemente...
  • dominata dall'omonima torre
    si stende in una piccola caletta dominata dalla Torre Columbargia, pochi km a sud di Porto Alabe. L'ambiente selvaggio e il mare aperto, limpido e colorato...
  • a ridosso dell'omonimo abitato
    un tratto di costa sassoso mescolato ad una spiaggia di sassolini e ghiaia spessa che si stende a pochi metri da S'Archittu e a ridosso dell'abitato di Torre del Pozzo...
  • si distende da Putzu Idu a Torre del Pozzo
    una lunga e sottile distesa di sabbia fine che unisce Putzu Idu a Torre del Pozzo disegna il litorale di Is Arenas, con alle spalle l'ampia e profonda pineta...
  • nota anche la spiaggia dei gatti
    Da Oristano direzione Cuglieri lungo la statale 292, 3 km dopo Riola Sardo girare a sinistra in direzione Putzi Idu girare a destra verso il porto e raggiungere la spiaggia...
  • si stende tra S'Arena Scoada e Mandriola
    Putzu Idu è una spiaggia di finissima sabbia bianca estesa tra S'Arena Scoada e Mandriola è bagnata da un incantevole mare le cui acque limpidissime digradano dolcemente...
  • di fronte all'isola di Mal di Ventre
    una delle meravigliose spiagge che si stendono lungo la costa occidentale dell'isola, nel comune di Cabras, a metà tra il terminale della Penisola del Sinis e lo spuntone di Putzu Idu....
  • tra le più belle della Sardegna
    nota come la spiaggia del riso, data la consistenza e la forma di questi miliardi di chicchi che formano questo splendido arenile dalle mille sfumature...
  • nei pressi del villaggio di San Salvatore
    vicino alla spiaggia di Is Arenas è una sabbia formata da sassolini di quarzo rosa e bianco, dalle molteplici sfumature, ed è rigorosamente protetta, per cui vietato il suo asporto...
Pagina 1 di 2   
©Intour Project - sant'Antonio di Gallura (OT) p.iva 02429980903 c.f. RCCBTS68D43B354H - tutti i diritti sono riservati
powered by Infonet Srl Piacenza

Privacy Policy
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
Maggiori informazioniOK